Le persone

Il consiglio direttivo

Piercamillo Falasca

Direttore generale

Classe 1980. Analista economico ed esperto di politiche pubbliche. E’ direttore editoriale di Strade Magazine, collaboratore de Il Foglio e fellow dell’Istituto Bruno Leoni. Collabora con l’Euro-Gulf Information Center.

Lucio Scudiero

Direttore esecutivo

Avvocato specializzato in diritto della protezione dei dati personali e diritto europeo, materia in cui ha conseguito un LL.M. presso la Universiteit Leiden (NL). Training presso lo European Data Protection Supervisor, svolge attività di consulenza legale e di data protection officer, certificato da Tüv Italia, con un particolare focus sulla privacy by design di nuove tecnologie, il cloud computing, il marketing e la profilazione, seguendo diversi progetti di ricerca europei nel campo dell’ICT, dell’IoT, della Cybersecurity e delle Smart Cities. Ha svolto attività di policy making presso l’ufficio legislativo di un gruppo parlamentare durante la XVI legislatura, occupandosi, tra i vari temi, della riforma del telemarketing. Fondatore di Lex Digital.

Pasquale Annicchino

Direttore scientifico

Si è specializzato in diritto dell’Unione europea presso l’University College di Londra ed ha ottenuto un dottorato in diritto pubblico presso l’Università di Siena. Adjunct Professor of EU Law presso la St. John’s University di New York, ha insegnato in numerosi atenei statunitensi ed europei tra cui la J. Reuben Clark Law School e l’Università di Leuven. Attualmente collabora con l’European University Institute, la Fondazione Bruno Kessler, l’Università di Cambridge e l’Università di Innsbruck. Autore di oltre trenta pubblicazioni su numerose riviste internazionali (European Human Rights Law Review, Oxford Journal of Law and Religion, European Public Law, George Washington International Law Review) si occupa di diritto comparato, law and religion, diritto statunitense ed europeo soprattutto nella prospettiva della sicurezza nazionale. È membro, su nomina del Ministro dell’Interno, del Consiglio per le relazioni con l’Islam italiano.

Vincenzo Colarocco

Avvocato specializzato in diritto d’autore, privacy, diritto industriale, diritto delle nuove tecnologie, social&media law, diritto civile e commerciale. Dal 2009 collabora con la cattedra di Informatica Giuridica e di Informatica Forense presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Bologna e dal 2010 è cultore della materia di Informatica Giuridica presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Bologna. Autore di numerose pubblicazioni in diritto delle nuove tecnologie e relatore in convegni nazionali e internazionali. Tra i fondatori dell’Osservatorio Web e Legalità.

Giovanni Susta

Dottore in giurisprudenza presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, ha seguito un percorso di studi specialistici in diritto internazionale ed europeo. Dopo due anni come policy analyst in una società di public affairs a Roma, ha lavorato due anni in Qatar, occupandosi di progetti di internazionalizzazione di imprese come Operations Manager di una società di Strategic Advisory (business industries: energy; facility management; F&B; ICT). Attualmente è Manager della sede tunisina di una società di consulenze di Milano, la quale fa capo a un Family Office che dedica i propri investimenti a progetti industriali nel settore della green economy.

L’assemblea dei soci

Gianluca Susta

Presidente

Nato nel 1956 a Biella. Dopo gli studi classici, si laurea in Giurisprudenza all’Università di Torino, con una tesi in Diritto Costituzionale. Avvocato, ha da sempre alternato l’attività professionale con quella politico-amministrativa. Sindaco di Biella dal 1992 al 2004. Già Parlamentare Europeo, dal 2013 è Senatore della Repubblica. Nel corso dei mandati parlamentari è stato relatore di numerosi provvedimenti, opinioni e pareri relativi al commercio internazionale (accordi di libero scambio, strumenti di difesa commerciale, tutela del “made in”, proprietà intellettuale, ecc.), allo scambio di dati in campo economico-finanziario, alla lotta all’elusione e evasione fiscale. È autore di numerosi articoli e pubblicazioni di carattere giuridico-fiscale e politico.

Giovanni Boggero

Giovanni Boggero (1987), laureatosi in giurisprudenza nel 2011, ha conseguito il dottorato di ricerca in diritto pubblico presso l’Università del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro” ed è attualmente assegnista di ricerca in diritto costituzionale nell’Università di Torino. È stato DAAD-Postdoctoral Research Fellow al Max Planck Institute for Comparative Public Law and International Law di Heidelberg tra il 2015 e il 2016. I suoi ambiti di ricerca includono il diritto internazionale, il diritto costituzionale, il diritto pubblico comparato e il diritto degli enti locali.

Anita D'Avino

Anita D'Avino

Avvocato. Dopo la laurea con lode alla Federico II di Napoli e la scuola di specializzazione in professioni legali presso la medesima università, si è specializzata in diritto di famiglia. Membro dell’associazione Cammino (Camera nazionale avvocati per la famiglia e i minorenni), per Lex Digital analizza le implicazioni della normativa privacy e del trattamento dei dati nelle questioni relative alle controversie familiari e al diritto minorile.

Valentina Tonti

Collaboratrice parlamentare, attualmente responsabile dell’Ufficio legislativo della Vice Presidente del Senato, con precedenti esperienze nel campo delle relazioni istituzionali e della comunicazione. Laureata con lode in Scienze Politiche presso l’Università LUISS Guido Carli, ho conseguito un Master in Public & Parliamentary Affaris presso l’Università LUMSA e un dottorato di ricerca in “Teoria dello Stato e Istituzioni politiche comparate” presso l’Università La Sapienza. Dal 2014 al 2017 cultrice della materia di diritto parlamentare presso l’Università di Cassino. Presidente di AICP (Associazione Italiana Collaboratori Parlamentari).

Il comitato scientifico

Livio Robaldo

Membro del Comitato scientifico

Livio Robaldo è un ricercatore in legal informatics e linguistica computazionale all’Interdisciplinary Centre for Security, Reliability and Trust dell’università del Lussemburgo. Nel 2015 ha vinto una borsa EU H2020 Marie-Curie con il progetto di ricerca “ProLeMAS: PROcessing LEgal language in normative Multi-Agent Systems”. Coordina le attività del progetto di ricerca EU H2020 Marie-Curie “MIREL: MIning and REasoning on Legal texts”, mentre all’interno del progetto di ricerca FNR-CORE “DAPRECO: DAta Protection REgulation COmpliance” ha cominciato a condurre ricerca in legal informatics nel campo della data protection, rispetto al nuovo regolamento EU “General Data Protection Regulation”

Contribuiamo alle migliori iniziative di ricerca in Italia ed Europa,
nel campo della privacy, dell’economia digitale, della cybersecurity,
dell’etica, dell’informatica legale.